cat-train

Viaggiare con il gatto in treno: regole e consigli

 

Viaggiare in treno con un gatto non è affatto complicato. Abbiamo già visto come fare per viaggiare in auto con il proprio gatto, soprattutto se il viaggio è piuttosto lungo. Molto spesso, quando si va in vacanza o bisogna rimanere fuori casa per qualche giorno per motivi lavorativi o personali, si tende o a lasciare il gatto a casa da solo, con una persona che almeno una volta al giorno va a casa a badare al micio, oppure lasciarlo a casa di parenti ed amici. Altri optano per la pensione di animali, una soluzione non sempre alla portata di tutti. In realtà chi deve andare in vacanza, o trasferirsi e quindi deve portare il gatto con sé, ha mille opportunità.

Viaggiare con il gatto in treno è assolutamente possibile se non lo si vuole lasciare da solo a casa. Ovviamente bisogna rispettare le regole dell’azienda per il trasporto. Essendo il micio di piccola taglia, molte compagnie di treni non fanno pagare il biglietto all’animale, dunque il gatto viaggia gratis. Serve anche un trasportino che misuri 70X30X50 centimetri al massimo.

Di base le regole da seguire per portare il gatto in treno sono: il micio deve stare per tutto il tempo del viaggio all’interno del trasportino e non deve arrecare disturbo alle persone. In Italia, i gatti viaggiano gratis sui treni nazionali e sui livelli di servizio Standard, Premium, Business and Executive. Il padrone può portare con sé un solo gatto, quindi se per caso ne avete due o più, dovrete necessariamente viaggiare con un’altra o più persone per ogni gatto. Durante il viaggio non è possibile portare il gatto nel vagone ristorante ne mettere il trasportino in uno dei posti riservati ad una persona, mentre se si decide di viaggiare di notte, bisogna prenotare tutta la cuccetta.

Per rendere il viaggio del gatto piacevole, soprattutto se bisogna restare in treno per diverse ore, potete portare dei giochini da inserire dentro il trasportino, dei feromoni in spray per tranquillizzare il gatto e ovviamente una ciotola di acqua e del cibo. Ogni tanto è necessario accarezzare il micio per far sentire la vostra presenza, mettere delle crocchette dentro il trasportino come “premio” e non dimenticare mai una coperta per far stare comodo il micio.

0 comments on “Viaggiare con il gatto in treno: regole e consigliAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *