cat-1353810_640

Come rimproverare il gatto senza impaurirlo: consigli utili

Spesso rimproverare il gatto può essere utile, ma ci sono modi e modi per farlo e soprattutto è necessario fargli capire bene dove sbaglia. In questo articolo cercherò di spiegarvi come fare per rimproverare il micio senza offenderlo, mortificarlo e soprattutto aiutarlo a comprendere in maniera semplice cosa fare e non.

Come fare

Per rimproverare il micio non bisogna assolutamente urlare, alzare la voce o impaurirlo. Basta molto meno. Un no secco, detto con convinzione è già utile quando notiamo, ad esempio, che il micio fa cose che non deve fare, come graffiare divani o magari buttare a terra cose o tirare fuori i denti mentre gioca. Dopo aver detto un no secco a voce alta, basta ignorarlo per 10 minuti, in modo che il micio capisca che quel gesto è associato a qualcosa di negativo, che non deve fare. Se ad esempio lui gioca, tira fuori le unghie e fa male, basta dire No, convinti, e poi ignorarlo per qualche minuto. In alternativa si può battere le mani o fare qualche gesto rumorosa, in modo che lui a quel suono associ le cose da non fare. In teoria, dopo una decina di minuti, il micio dovrebbe essersi tranquillizzato e noi possiamo tornare ad accarezzarlo e magari premiarlo con un piccolo snack. Molto importante è sgridare il micio solo nell’atto, ossia mentre sta graffiando il divano o la tenda, o mentre ci sta massacrando la mano.

Se riusciamo a dire il NO convinto al momento giusto, il micio piano piano capirà ciò che non deve fare. Ovviamente questa tecnica è più efficace nel caso in cui il gatto ci morde e ci fa male o ci attacca le caviglie. Nel caso della porta graffiata, invece, o del divano, bisogna tenere conto che è un comportamento naturale dei felini, quindi se non vogliamo che ci graffi mobili e divani dovremmo comprargli un tiragraffi o qualcosa di sostitutivo.

Cosa non fare

Evitiamo assolutamente di alzare la voce, gesticolare troppo o spaventarlo, ne urlare. Tanto meno è meglio non accarezzarlo mentre lo sgridiamo, altrimenti non capirà mai, e assolutamente non spingerlo.

0 comments on “Come rimproverare il gatto senza impaurirlo: consigli utiliAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *