gattomangia

Quanto cibo dare al gatto: quantità dose giornaliera e calcolo utile

E’ certamente uno degli argomenti più popolari quando si tratta di gatti. Sto parlando delle dosi di cibo umido e secco da dare al vostro gatto. Molti proprietari di felini non sanno come regolarsi con le porzioni di cibo. C’è chi pensa di darne troppo poco, chi invece crede di dargliene troppo e così il gatto ingrassa. Senza contare tutte quelle variabili legate all’età del gatto, la sterilizzazione e il fatto che il micio preferisca l’umido al secco o viceversa.

Di base, finché il gatto è piccolino e non è castrato o sterilizzato, potete abbondare con il cibo, perché il cucciolo molto giocherellone, tende a smaltire bene e mangiando di più cresce più sano. L’importante è dargli il cibo apposito per i kitten, quello pensato per i gattini fino a 1 anno. Dopo la sterilizzazione le cose cambiano e le porzioni di cibo dovrebbero esser commisurate al peso e al fatto che il gatto tenda ad ingrassare. Nei gatti anziani, invece, oltre a prediligere cibo per senior, le porzioni dovrebbero essere più piccole e frequenti.

Quanto dare da mangiare al gatto? Considerando un micio adulto e normopeso, vale sempre la regola di seguire delle regole specifiche: 40 grammi di cibo umido per ogni chilo di peso. Ad esempio, se il vostro gatto pesa 4 chili, dovete fare 4×40=160 grammi di umido al giorno, se ne pesa 5, farete 50×40=200 grammi di umido e così via. Per quanto riguarda il cibo secco, dunque le crocchette, il calcolo va eseguito tenendo in considerazione la dosa giornaliera di cibo umido da dividere per 3. Esempio, se il vostro gatto pesa 4 chili e quindi deve mangiare 160 grammi di umido, dovete fare 160:3=53 grammi di crocchette al giorno.

Fatti questi calcoli bisogna anche considerare il metabolismo del gatto. Ci sono gatti che consumano tanto perché si muovono, saltano e corrono e allora si potrebbe aumentare la dose per non farlo scendere sotto peso, al contrario se si nota che il gatto ingrassa sarebbe bene diminuirla, poiché il micio potrebbe avere il metabolismo lento. C’è poi da dire, che tutto può variare dal tipo di mangime, poiché alcune crocchette contengono molte cereali e alcuni cibi umidi tanta acqua, ciò significa meno nutrimento per il micio e meno qualità. In linea di massima, comunque, potete tenere conto di questi calcoli per avere una linea comune e capire, più o meno, quanto cibo dare al felino.

0 comments on “Quanto cibo dare al gatto: quantità dose giornaliera e calcolo utileAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *