cat-194858_640

Perché ai gatti piace l’erba gatta e a cosa serve

Ai gatti piace l’erba gatta e non è difficile capire perché. Solitamente i mici hanno una predisposizione quasi innata a mordicchiare piante, erbe e verdure. A volte le mordono e basta, lasciandole li e senza ingerirle. Ci sono delle piante in casa e nel giardino che possono essere davvero pericolose per la salute del gatto e queste vanno evitate assolutamente. Se il micio si trova, invece, in campagna o in luoghi più sicuri ci sono alcune piante che possono risultare quasi benefiche per l’animale. E’ il caso dell’erba gatta, una pianta che non è dannosa per il micio e che a lui piace molto.

Il gatto e l’erba gatta, perché la ama

L’erba gatta o Nepeta Cataria è una pianta che profuma di menta e cresce nelle zone del Mediterraneo tra la primavera e l’estate. Solitamente questa pianta cresce nei luoghi incolti, in campagna. Quando il gatto sente il profumo dell’erba gatta rimane letteralmente estasiato da questo odore, impazzisce quasi. Così noterete che il micio inizierà a fare le fusa, mordicchiarla, strusciarsi nella pianta e miagolare intorno. Secondo delle ricerche l’erba gatta contiene nepetalattone, una sostanza simile ai feromoni, che provoca quindi un senso di appagamento nel gatto e di familiarità. In sostanza quando il gatto vede e annusa l’erba gatta avrà degli stimoli molti piacevoli.

Oltretutto proprio questa pianta ha il potere di aiutare l’apparato digestivo del micio, soprattutto quando questo ingerisce grumi di pelo. Se potete andare in campagna il micio sarebbe felicissimo se al ritorno gli portate un po’ di erba gatta. Ancor meglio, nel caso viviate in città o in luoghi dove l’erba gatta non cresce, potete piantarla direttamente voi in balcone comprando i semi o direttamente già grande e metterla sul terrazzo o in casa. Il micio ne andrà pazzo e vi ringrazierà.

0 comments on “Perché ai gatti piace l’erba gatta e a cosa serveAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *