Gatti odiano le porte chiuse, ecco perché e cosa non fare

Avete mai notato che i gatti odiano le porte chiuse? A tutto ciò c’è una chiara spiegazione. Chi ha un gatto sa che molti di loro non vogliono assolutamente vedere le porte chiuse. Se per caso provate a farlo, vi ritroverete il gatto in preda a miagolii strazianti, magari inizierà anche a graffiare la porta e molto altro. Con questo articolo vogliamo cercare di spiegarvi il perché il gatto odia le porte chiuse e come ovviare a questo problema.

Gatti detestano le porte chiuse

I gatti non possono proprio accettare le porte chiuse. Sapete perché? Beh, nella loro storia evolutiva il felino di casa non contempla gli ostacoli al suo passaggio. Le porte quindi rappresentano un vero e proprio blocco per il micio. Essendo grandi esploratori, i gatti vogliono girare liberamente per casa, saltare, correre, odorare e annusare. Una porta chiusa per loro significa un chiaro ostacolo al loro istinto predatorio. La stessa cosa accade per tutti quei gatti che escono di casa e fanno il loro giretto in giardino e poi vogliono rientrare. Si mettono davanti alla porta e aspettano qualcuno che apra, ma se potessero quella porta la abbatterebbero.

Ancora più eclatante è il caso del gatto che di notte o di mattina vuole entrare nella camera da letto per svegliarci e trova la porta chiusa. Sia mai, molti gatti a questo punto potrebbero iniziare a graffiare la porta e miagolare. In sostanza l’idea di tenere bloccate le porte di casa non è affatto buona se avete un micio. Loro hanno bisogno di libertà per muoversi e chiuderla significa tenerli fuori dal loro mondo, creare barriere e difficoltà. Se potete quindi evitate di serrare porte di stanze, anche per ridurre il rischio di ritrovarle tutte graffiate. Se proprio non potete evitarlo, magari cercate di abituarlo sin da piccolo alla porta chiusa.

0 comments on “Gatti odiano le porte chiuse, ecco perché e cosa non fareAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *